Ploughman’s Lunch

Il Ploughman’s Lunch, o pranzo dell’aratore/contadino, è il tipico pasto che viene consumato nei pub inglesi accompagnato da birra o sidro freddi.

Nato come pasto veloce che i contadini si portavano nei campi, è diventato un famoso pasto consumato nei pub a partire dalla fine degli anni ’50, come risultato di una campagna perché gPloughmans_lunchli inglesi consumassero più formaggio.
La base di questo piatto è costituita da pane con la crosta, formaggio (cheddar) e sottaceti. A questi si possono aggiungere numerosi altri ingredienti (tutti rigorosamente freddi): prosciutto, carne fredda a fette, insalata, chutney, altri formaggi, mele o frutta di stagione.
I sottaceti possono essere i classici cetriolini, oppure sottaceti più insoliti come le uova sode sottaceto: dopo essere state rassodate e sgusciate le uova vengono messe nei vasi in una soluzione di aceto (bianco oppure rosso se si vuole avere un effetto colorato), sale, pepe in grani e zucchero, si possono aggiungere anche altre spezie o delle verdure quali le barbabietole. Le uova vengono lasciate in questa soluzione circa un mese prima di essere consumate.
Il chutney, invece, è un tipico piatto della cucina Sud Asiatica che può essere sia dolce che salato in base alla proporzione tra aceto e zucchero. Si prepara tostando le spezie a cui verranno aggiunti zucchero, aceto, frutta o le verdure scelte. Il chutney può essere sia asciutto che umido.
Il Ploughman’s Lunch viene servito praticamente in ogni pub inglese, quindi non avrete difficoltà a trovarlo e a gustarlo. Abbinatelo a una buona birra oppure osate un sidro freddo, ma fate attenzione, il sidro è una bevanda alcolica a base di frutta fermentata (solitamente mele).


Immagine: By Clothahump (talk) – Own work (Original text: I created this work entirely by myself.), Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=29241591

2 commenti

  1. […] Uno dei piatti tipici della cucina inglese è la pork pie, un pasticcio di carne (meat pie) di maiale racchiuso in una crosta croccante di pasta sfoglia. Questo pasticcio è un tripudio di carne di maiale: nella versione classica è una sfoglia che racchiude un ripeno di carne di maiale tagliata a pezzetti piccoli e grossolani, pancetta tritata e gelatina ottenuta dalla cottura di ossa di maiale e verdure, il tutto condito con sale e spezie. La consistenza dell’interno è simile a quella di un patè. La prima ricetta di cui si abbia traccia è del 1390 quando questo pasticcio veniva servito alla corte di re Riccardo II d’Inghilterra. La zona di produzione per eccellenza della pork pie è Melton Mowbray nel Leichestershire. Esiste una Melton Mowbray Pork Pie Association che riunisce 10 produttori di pork pie della zona di Melton Mowbray che ne garantiscono la genuinità. L’associazione ha ottenuto nel 2009 il marchio di prodotto IGP (PGI Protected Geographical Indication). Invece a Ripponden, nel West Yorkshire, ha sede la Pork Pie Appreciation Society, che ogni anno, in aprile, organizza una competizione in cui i partecipanti si sfidano nella preparazione di questo pasticcio di carne (qui). La pork pie viene solitamente mangiata fredda e si può consumare in tutte le stagioni, ma  è una delle pietanze tipiche dei cestini da pic-nic estivi, oltre che un piatto tipico del Ploughman’s Lunch. […]

    "Mi piace"

Rispondi a Lasagne all’inglese – Pork Pie | Debora Serrentino – Traduttrice freelance Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.